02 marzo 2006

Zichicche

Se facessi un sondaggio e chiedessi seduta stante a chi legge di dirmi il nome di un fisico vivente italiano, credo che la maggior parte dei non fisici mi risponderebbe senza ombra di dubbio: Antonino Zichichi. E in effetti, si può dire che lui sia il più famoso al grande pubblico perché compare relativamente spesso in TV; tuttavia nella comunità di fisici, come ho potuto constatare di persona, egli non gode della stessa popolarità di cui gode altrove, per una serie di motivi che non starò qui a dire, ma che potranno risultare in buona parte evidenti leggendo questa recensione che ho trovato del suo libro "Perchè io credo in colui che ha fatto il mondo", fatta dal matematico Piergiorgio Odifreddi, anche lui relativamente noto in quanto simpatico divulgatore scientifico. A chi interessasse, c'è anche un suo articolo più vecchio sempre su Zichichi, qui. Buona lettura e...buon divertimento!

PS: se dovessi indicare io dei grandi fisici italiani, nominerei: Nicola Cabibbo, Carlo Rubbia, Luciano Maiani (ma ce ne sarebbero altri).

7 commenti:

ericablog ha detto...

anch'io avrei nominato subito Carlo Rubbia
è molto in gamba e quando spiega ( una volta lo si vedeva qualche volta in televisione, ma adesso ahimè non c'è proprio più ) è piacevole e molto comunicativo e capibile anche x i non addetti
non ho letto i tuoi collegamenti ma so che in alcuni ambienti Zichichi non è x nulla ben visto
ciao , sempre interessante il tuo blog, a me piace sempre farci un giretto e leggerti ...

Beren ha detto...

Non ho mai visto Rubbia parlare in TV, peccato.
Per i complimenti...troppo gentile! :)

barbara ha detto...

Badate che se dite ai collaboratori di Rubbia che secondo voi rubbia è un grande fisico, quelli vi sparano nelle palle! Se poi gli dite anche che lo trovate simpatico, beh, ho paura che vi si metta male sul serio ...

Beren ha detto...

Che Rubbia possa avere un caratterino è possibile, l'ho sentito anch'io, ma sul valore non mi pare si possa discutere. E' l'unico Premio Nobel tra quelli che ho nominato, e lo ottenne perché fu lui a "inventare" gli esperimenti al CERN (UA1 e UA2) che nel 1982-83 individuarono i bosoni vettori W e Z.

barbara ha detto...

Ho avuto modo di frequentare un suo stressittimo collaboratore (che, per inciso, stimava molto Zichichi). Una delle cose che gli rimproverano è il fatto di avere delle intuizioni e pubblicare poi subito i risultati, appena iniziata la sperimentazione, ossia PRIMA di avere verificato la fondatezza dell'intuizione stessa. Cosa che ha fatto anche con la questione che gli ha valso il Nobel. Poi effettivamente la sperimentazione gli ha dato ragione, ma è assolutamente antiscientifico pubblicare come appurati risultati che non lo sono. Altra cosa che gli si rimprovera: se io vinco il Nobel mettiamo, per la letteratura, io ho scritto i libri e dunque io mi tengo i soldi. Ma per tutte le discipline scientifiche, il tempo del genio solitario è finito da un pezzo: alla scoperta si arriva per l'intuizione di uno e per la successiva verifica operata da decine di collaboratori e di tecnici, e tutti quelli che lo vincono poi dividono il premio fra tutti. Rubbia, unico, si è tenuto tutti i soldi. Quanto al resto, non è solo questione di carattere. Tutti i regolamenti di tutte le istituzioni, per dirne una, stabiliscono alcune cose e non dicono niente di altre. Per esempio nessun regolamento dice in quali orari si debbano tenere le riunioni. E lui le indiceva, per esempio, alle cinque di mattina, oppure alle otto di sera di sabato, o a mezzogiorno della domenica. A chi gli chiedeva "ma perché lo chiama terrorista?" il suo collaboratore regolarmente rispondeva: "perché lo è!"

Beren ha detto...

Non discuto le notizie personali che hai riportato, dai soldi in poi. Però quendo si pubblica ci sono dei referee che valutano la correttezza della possibile pubblicazione, e questi (che sono altri fisici) trovano qualcosa di dubbio o di poco chiaro, la rimandano al mittente con la richiesta di modificare questa o quella cosa. Ciò non esclude che sia successo ciò che dici tu, però vorrebbe dire che si dovrebbero essere sbagliati in tanti.

ericablog ha detto...

interessante questo scambio di ...opinioni
io ricordo Rubia xchè sono...in non più giovane età !!!
se poi fosse particolare, eccentrico o dispotico, beh questo è privacy ...
e comunque ci sono tanti altri dispotici in ogni lavoro che comandano gli altri e guai se ti ribelli e ce li mandi !!!